Di notte le ombre si confondono…

…e non si distingue il vero dal falso,
il contorno delle cose assume toni surreali,
onirici,
i sogni prendono il sopravvento senza darne accenno o conto e la coscienza scivola lentamente lontano dalla luce.

Li’ dove le muse danzano incuranti della veglia o del sonno,
dove i cantori vedono nascere e morire storie ancora vergini;
nel luogo dove il buio e’ sicuro e le tenebre sono chiare,
vivide del rosso della passione e del sangue,
dove l’oblio e’ conoscenza e piena coscienza,
dove la paura e’ tonico e refrigerio,
dove il desiderio langue di ardente brace,
pronta a divorare stelle pur di alimentarsi.

In quello spazio mi piace vederti…

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *